Dibattito sulla situazione finanziaria della Regione Siciliana

Roberto Di Mauro (PopAut): “Il presidente Musumeci ha presentato dati inconfutabili. L’opposizione piuttosto che chiedere un rinvio per studiare i fatti tecnici ha preferito fare discorsi vuoti. Il 2015 segna lo spartiacque fra il vecchio modo di fare finanza e un modo del tutto diverso. Regolarmente nei prossimi 7 anni rischiamo di trovarci davanti a debiti fuori bilancio che ci porteranno a essere sempre costretti a pagare. Piuttosto che dare la responsabilità a questo governo occorre che ci siano sia un confronto parlamentare sereno sia un percorso di contrattazione con lo Stato che consenta un ripianamento in dieci anni.

Roberto Di Mauro (PopAut): "Il presidente Musumeci ha presentato dati inconfutabili. L’opposizione piuttosto che chiedere un rinvio per studiare i fatti tecnici ha preferito fare discorsi vuoti. Il 2015 segna lo spartiacque fra il vecchio modo di fare finanza e un modo del tutto diverso. Regolarmente nei prossimi 7 anni rischiamo di trovarci davanti a debiti fuori bilancio che ci porteranno a essere sempre costretti a pagare. Piuttosto che dare la responsabilità a questo governo occorre che ci siano sia un confronto parlamentare sereno sia un percorso di contrattazione con lo Stato che consenta un ripianamento in dieci anni.

Pubblicato da Giovanni Campagna su Mercoledì 23 ottobre 2019